Tag Archives: erasmus

La repubblica delle banane mature

27 Gen

Venghino signori, venghino!
Più si avvicina il 24 febbraio, più bestie si vedono!
Venghino e si accomodino.

1) Il santissimo Senatorissimo a vita Mario Monti dichiara “Non abbiamo fatto abbastanza per colpa della CGIL”.
E un paio di giorni ha anche piovuto.
Finchè fa freddo pure pure.
Ma quando piove non si riesce a fare niente.
Tocca stare a casa.
Ecco, appunto.
A casa.

2) Bersani dice che non mollerà Vendola per governare con Monti.
Già pronto il piano B quindi.
Governare con i voti di SEL e Casapound.

3) Ingroia apre una porta a Grillo.
Poi lo denigra.
Dopodiché apre a Bersani.
Poi lo denigra.
Ieri scrive a Vendola.
Alla fine lo denigra.
Calma, fratello!

4) Sarebbe giusto premiare la Annunziata per la sua conduzione del programma Leader.
Ti riporta all’autentica atmosfera del bar sotto casa.

5) Non c’erano soldi per le famiglie, per gli artigiani, per le scuole, per la sanità.
Ma 3,9 miliarducci da prestare a Monte dei Paschi di Siena invece si.
Se li sarà trovati in tasca Monti.
Sai quando ti danno il resto alla cassa.
E hai tremila cose in mano.
Infili tutto nei jeans e via.

6) Che poi se questi soldi li avesse prestati B.
Apriti, cielo.

7) Oh, Bersani non sa niente.
Monte di che?
Mai sentito.
Siena?
Non sta in Emilia?
Ah si si, Toscana.
E che con la geografia è un macello.

8) Dallo scandalo di MPS, si comincia a capire che l’impennata dello spread è stata pura speculazione.
Le banche scommettono contro l’Italia coi derivati.
Poi fanno salire lo spread.
Vincono la scommessa e incassano.
La voragine che rimane la tappano i cittadini con le tasse di Monti.
“L’IMU è necessaria”.

9) Bersani a Monti “Ora ci attacchi, ma fino a ieri eravamo belli e buoni”
Adoro quando il mio probabile premier risponde nel merito.
Non come un bambino di 5 anni.

10) Alla fine i ragazzi in Erasmus non voteranno.
Tornate amici, tornate in massa, se potete.
E votate forte e chiaro!

Annunci

Meno male che Silvio c’è

21 Gen

Suvvia, che Italia sarebbe senza Silvio? Risuscitato più volte di Lazzaro, più mediatico di Pietro e più ricco di Ponzio Pilato.
Un domani lo ricorderemo come un imprescindibile icona pop.
O poop.
Comunque sia, ecco 10 antipatiche pillole di anti-antipolitica.

1) Monti afferma che “la vecchia politica non deve tornare”.
Per questo, a 70 anni, si candida.
Assieme a due giovanotti di primo pelo politico.
Casini.
E Fini.

2) Il centrodestra ha martoriato il paese di tasse.
In campagna elettorale vuole toglierle.
Il centrosinistra le ha votate.
In campagna elettorale vuole aumentarle.

3) Secondo Albertini un figlio adottato da genitori gay, è praticamente sicuro che diventi gay.
No, vabbè.
Vietatelo il beer-pong a una certa età.
Curiosità nel sapere cosa fossero i genitori di Albertini.

4) Va fortissimo lo slogan “politiche per i giovani”.
A proporle, nell’ordine:
Un vecchio quadro comunista.
Un vecchio nano.
Un vecchio.

5) Basta con la vecchia politica!
I problemi economici italiani lasciateli risolvere alla Vezzali.
O a Luciano Moggi.
Che poi almeno lui se ne intende.
Casomai ci fosse la necessità di.

6) Un eroico Marchionne chiede cassa integrazione straordinaria a rotazione fino a fine 2014.
Poi riassumerà tutti nel 2015.
O giù di lì.

7) Minzolini finalmente si libera delle accuse di servilismo a Berlusconi.
Candidandosi col PDL.

8) Nel frattempo calma piatta sui TG rispetto al neo-colonialismo europeo in Mali.
Meglio parlare della fuga di Corona.
Per me è all’estero.
Alla ricerca dei vecchi valori di una volta.
Struggente l’intervista di un tizio che andava alla sua stessa palestra.
“L’ultima volta l’ho visto al bar”.
Momenti di altissima televisione.

9) Per il momento, i ragazzi in Erasmus non potranno votare.
Ah, quanti voti in meno per Mario Monti!
Comunque il loro caso sarà discusso.
Non appena ci sarà tempo.
Che già adesso non si trova nemmeno Corona.
Però se è all’estero, chi è in Erasmus sa qualcosa di più.
Proveremo a chiedere.

10) Berlusconi candida Scilipoti.
La realtà oltre ogni immaginazione.
Forza Domenico, l’Italia è con te!